Feltre Borgo Verticale

 

FELTRE BORGO VERTICALE 2-3-4 settembre 2016

feltre borgo verticale

Si chiama #Feltreborgoverticale il nuovo progetto che vede coinvolta l’Associazione Italiana Travel Blogger che da domani sarà a Feltre (BL) per un blog tour realizzato, in collaborazione con il Comune di Feltre, dalle ditte Dolomiti Project, Evidenzia e Punto3 con l’obiettivo di dare maggiore impulso allo sviluppo turistico della zona. Il periodo scelto, oltre che essere ottimo dal punto di vista climatico, rientra anche in quella che è la volontà di destagionalizzare l’offerta turistica, legandola anche a particolari eventi del territorio.

Feltre è la porta di ingresso delle Dolomiti Unesco, non solo dal punto di vista geografico, ma anche culturale e questo progetto si prefigge, tra le altre cose, di rafforzare la relazione turistica tra il centro storico e le aree pedemontane, le frazioni, il Parco Nazionale e le Dolomiti Unesco per offrire ed evidenziare una proposta articolata in grado di stimolare soggiorni più lunghi e qualificati da parte dei turisti. Evidenziare questo legame fisico e culturale consentirà al visitatore di percepire meglio questa “dimensione dell’ingresso”.

La scelta di incrementare la visibilità di Feltre e del suo territorio su target ritenuti strategici vede in primo piano il ruolo dei travel blogger perché è proprio grazie al loro approccio esperienziale, e in prima persona, che il racconto diventa più partecipato e più credibile. Un modo di raccontare il territorio che gli organizzatori ritengono sia vincente per incuriosire e convogliare i potenziali visitatori.

Roberta Zennaro (Gamberettarossa), Monica Liverani (Ideedituttounpo) e Valentina Paro (Diarioinviaggio) sono le tre le blogger che, dal 2 al 4 settembre saranno a Feltre per vivere un’esperienza completa che le porterà a godere i principali aspetti culturali, naturali e antropologici del territorio. Il tutto in una dimensione famigliare, vista dall’interno, per trasmettere uno dei punti di forza dell’offerta turistica locale che è proprio quella dimensione intima e raccolta del borgo storico, lontana dai ritmi frenetici delle grandi città e dalle proposte standardizzate: qui la vacanza va “inventata” di volta in volta, partendo da dei punti fermi, quali i musei, il Teatro, i Palazzi…, ma lasciandosi poi trasportare in luoghi inaspettati, seguendo un evento, il corso di un ruscello, il racconto di chi qui ci vive da anni.

Il ricco programma di questi tre giorni prevede, tra le altre cose, la scoperta dei monumenti più importanti di Feltre, passeggiate per conoscere il territorio, la vendemmia e momenti dedicati all’enogastronomia, con tanto di visita ad una cantina e relative degustazioni. La sera del venerdì è inoltre prevista la partecipazione al Festival di Musica ed Arte “Fuochi Fatui”, una manifestazione giovane che si sta consolidando negli anni per il suo sguardo non convenzionale sull’arte e per la capacità di valorizzare e ridare vita, in modo inedito e originale, a spazi poco usati della città. L’edizione di quest’anno si rifà alla mitologia delle Dolomiti Bellunesi, sottolineando il legame che intercorre tra il centro della città e le montagne circostanti.

Le blogger alloggeranno in strutture situate ai piedi delle Dolomiti Unesco che condividono la stessa filosofia improntata alla genuinità e alla sostenibilità. Alloggiare fuori dal centro storico sarà anche il modo migliore per percepire quella dimensione di realtà di “confine”, satellite alla città, in una lettura del territorio che mette insieme aspetti culturali e ambientali di pregio.

Al di là dell’indiscutibile valore artistico del centro storico, la ricchezza della città sta infatti anche nello stretto legame con l’ambiente circostante da esplorare a piedi o in bicicletta per scoprire quella dimensione verticale sulla quale ci si è focalizzati con la creazione del logo “Feltre Borgo Verticale” che vuole essere un marchio di riconoscimento per la città, un elemento di distinzione in grado di creare una suggestione per il turista, generare curiosità e differenziare l’offerta di Feltre da qualsiasi altra destinazione.

Il termine borgo riporta subito ad una dimensione di tranquillità e “lentezza” in opposizione al ritmo frenetico della città, che poi è quello che cerca il turista interessato a questi luoghi, perché quello che cerca nella vacanza è un momento di evasione soprattutto mentale e di fuga alla città. Mentre il termine “verticale” evoca immediatamente, e in maniera suggestiva, il legame di Feltre con la montagna, ma anche “Verticale” come vertigine, in definitiva: dell’alto, e del bello.

Se volete viaggiare con noi e con le nostre blogger vi invitiamo a seguirle sui social network troverete il racconto live accompagnato dagli hashtag #feltreborgoverticale e #aitbtour

Questi gli account da seguire:

 

Roberta Zennaro

Twitter @robertazennaro

Facebook https://www.facebook.com/zennaroroberta

Instagram @robertagamberettarossa

Valentina Paro

Twitter @mayayoi

Facebook https://www.facebook.com/diarioinviaggio.valentinaparo?ref=br_rs

Instagram @mayayoi

Monica Liverani

Twitter @ideedituttounpo

Facebook https://www.facebook.com/ideedituttounpo

Instagram @ideedituttounpo

AITB:

Twitter @travelbloggerit

Facebook https://www.facebook.com/associazioneitalianatravelblogger

Instagram @atbitalia

Commenta