AITB protagonista nell’UNESCO Festival Experience

In partenza domani una maratona lunga due mesi per la promozione dei siti Unesco del Sud Italia! AITB, l’Associazione Italiana Travel Blogger, racconterà questo viaggio itinerante tra cinque Regioni italiane (Puglia, Campania, Sardegna, Sicilia e Basilicata) che ospitano ben 14 patrimoni dell’Umanità partecipando attivamente al primo Festival dei siti Unesco del Sud Italia! Il Progetto, cofinanziato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, strutturato dall’Associazione Province Unesco Sud Italia e promosso dall’Upi (Unione delle Province d’Italia), intende integrare l’aspetto culturale alle risorse che finora hanno fatto da traino al turismo del meridione. Finalmente consapevoli del potere attrattivo del brand Unesco, i luoghi che ospitano un patrimonio dell’Umanità hanno deciso di “fare rete” e comunicare il sud Italia come terra di bellezze, eccellenze, unicità. Un territorio capace di proporre un’offerta integrata che valichi i confini regionali per regalare al turista un tour esperienziale a 360 gradi. E #Unescofestivalexperience si chiama infatti l’evento che consentirà di promuovere le location attraverso degli spettacoli teatrali e musicali by night (a ingresso gratuito) aventi ciascuno un tema (la fede, la festa, il potere, il mito, l’amore, l’orgoglio, l’arte, la memoria e l’origine) ispirato al sito stesso.

Tappa inaugurale del progetto la Puglia che, sabato 21 e domenica 22 luglio, vedrà i blogger AITB alle prese con seminari, spettacoli ma anche momenti di scoperta del territorio, delle tradizioni e delle leccornie locali. Il loro viaggio si dipanerà tra Monte Sant’Angelo per il santuario garganico di San Michele, i trulli di Alberobello e la fortezza di Federico II di Castel del Monte. Il tema della due giorni sarà la Fede. Foto, video, storie che i blogger divulgheranno live attraverso le loro piattaforme social. Come non perdere neppure una chicca della loro esperienza? Semplicemente seguendo gli hashtag: #AITBunesco #unescofestivalexperience #unesconet #patrimonidelsud#southernheritages #ilviaggiodellacivilta.

Ma quali sono gli altri siti coinvolti nel progetto?
I Sassi e il Parco delle Chiese Rupestri di Matera (MT), la Costiera Amalfitana (SA), il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, con i siti archeologici di Paestum, Velia e la Certosa di Padula (SA), il Complesso monumentale di Santa Sofia (BN), la Reggia di Caserta del XVIII con il Parco, l’acquedotto Vanvitelli e il Complesso di San Leucio (CE), Palermo arabo-normanna e le cattedrali di Cefalù e Monreale (PA), Siracusa e le necropoli rupestri di Pantalica (SR), le Città tardo barocche del Val di Noto (SR), la villa romana del Casale di Piazza Armerina (EN), e l’Area Archeologica su Nuraxi di Barumini (SU).